Risultati

7° Trofeo Airone Spadaccino – Valle Lomellina

Pubblicato il

Torna dopo anni di assenza un PRIMO POSTO in casa astigiana! Ieri al VII Trofeo Airone Spadaccino, svoltosi a Valle Lomellina (PV), la coppia formata da Mauro Parola Mattia Lodi ha vinto la competizione nella categoria Open. I due ragazzi, di classe 1990 e 1997, vincono entrambi gli assalti del loro girone agevolmente, piazzandosi secondi nel tabellone provvisorio; saltano la prima diretta per i 16, ed affrontano per gli 8 la coppia di casa Severi-Pallanza, che superano 20-10 senza difficoltà. Ai quarti sconfiggono per una sola stoccata la coppia umbra Carugo-Cherubini, con un grande recupero di Mauro Parola nell’ultimo assalto, quando ormai sembrava tutto svanito; in semifinale sconfiggono la coppia finalese Destro-Causa per 20-15 senza esitazioni. I due astigiani affrontano poi l’assalto decisivo con una coppia nettamente più forte sulla carta, il Genova Scherma, composto da Stefano Bianchi e Giorgio Falcone; la fase iniziale è un calando, Lodi perde con Falcone 5-2, Parola si ritrova sotto con Bianchi 10-7 e Lodi non tiene testa al medesimo che affonda sino al 15-10. Negli ultimi tre minuti però Mauro Parola riesce a compiere l’impresa in rimonta, spiazzando Falcone con un rapido 20-16 e portando la coppia astigiana sul gradino più alto del podio.

Nella categoria Ragazzi/Allievi è molto rilevante anche la seconda posizione di Fabio Vogliolo in coppia con Annibale Methlouti (Vercelli); i giovani vincono senza problemi i 3 assalti del loro girone, passano la prima diretta di diritto e sconfiggono per i 4 Cogliandro-Rizzo (Legnano) per 20-15. Sempre con lo stesso punteggio vincono anche la semifinale contro la coppia bergamasca Di Bernardo-Pandiani, e accedono alla finale. Qui si devono arrendere per una solo stoccata a Mangiarotti-Scalamogna (Milano), ottenendo però un ottimo piazzamento.

 

DSC_0686

 

 

 

 

 

Ricordiamo anche l’11° piazzamento del nostro Istruttore Fabio Piccardi nella gara Master cat.1 svoltasi a Chiavari. Complimenti a tutti.

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *